Termini di geografia fisica

Termini di geografia fisica

L'animazione presenta i rilievi e le acque superficiali con i loro relativi simboli.

Geografia

Etichette

geografia fisica, concetti, forme del rilievo, acque superficiali, rilievo, altopiano, bassopiano, Grande pianura ungherese, montagne di media altezza, Alta montagna, fiume, acque stagnanti, oceano, mare, lago, simboli topografici, simboli idrografici, altitudine sul livello del mare, acqua superficiale, ambiente naturale, idrografia, rappresentazione topografica, natura, geografia

Extra correlati

Scene

Forme del rilievo 1

  • zona collinare - Zona altimetrica di altitudine inferiore alla montagna, composta da terreni ondulati situati a 200-500 metri sul livello del mare.
  • bassopiano - Un'estesa regione pianeggiante più bassa del livello del mare.
  • pianura - Una vasta zona pianeggiante con un'altezza di 0-200 metri sul livello del mare.
  • altopiano - Un territorio principalmente pianeggiante, posto ad un'altitudine superiore a 200 metri sul livello del mare.
  • alta montagna - Rilievo di altezza superiore a 1500 metri sul livello del mare.
  • bassa montagna - Rilievo di altezza di 500-1500 metri sul livello del mare.

Forme del rilievo 2

  • atollo - Isola corallina a forma di anello.
  • isola - Porzione di terraferma circondata da ogni parte dall'acqua.
  • penisola - Territorio collegato alla terraferma da un lato e circondato dall'acqua su tre lati.
  • versante della collina - La superficie inclinata fra la cima e il piede della collina.
  • collina - Rilievo non superiore a 500 metri di altezza, delimitato da versanti.
  • cima della collina - Il punto più alto di una collina.
  • grotta - Cavità sotterranea lunga almeno 2 metri.
  • bacino - Una vasta depressione del terreno, circondata da ogni lato da montagne.
  • piedi della montagna - Punto più basso di una montagna.
  • versante della montagna - Pendio che si estende tra la cresta e il piede della montagna.
  • valle - Una profonda depressione della superficie terrestre delimitata da pendici.
  • dorsale montuosa - Il profilo delle vette e delle creste che fa da linea di separazione tra un versante e l'altro di una catena di monti.
  • valico - Il punto più basso tra due montagne, che permette così di attraversarle.
  • cima della montagna - La parte più alta di una montagna che circonda la vetta.
  • vulcano attivo - Apertura attraverso la quale il magma sale fino a riversarsi in superficie.
  • montagna - Rilievo superiore a 500 metri di altezza, delimitato da versanti.
  • vetta della montagna

Acque di superficie 1

  • oceano - Una vasta distesa d'acqua salata situata sulle placche oceaniche che separa tra loro i continenti. Gli oceani hanno i propri bacini e sistemi di circolazione.
  • golfo - Un tratto di mare o di oceano che penetra nella terraferma.
  • mare - Una distesa di acqua salata più piccola di un oceano. È collegato ad un oceano dal quale è separato da isole, penisole o stretti.
  • canale - Corso d'acqua creato artificialmente a fini di drenaggio o di navigazione.
  • fiume principale - Il fiume più lungo e più grande di un bacino idrografico.
  • bacino idrografico - Un'area di raccolta delle acque del fiume e della rete dei suoi affluenti, delimitata da spartiacque.
  • fiume - Un corso d'acqua perenne che scorre in un alveo naturale con una pendenza modesta.
  • spartiacque - Una linea che separa due bacini di drenaggio, nonché collegamento dei punti più alti della superficie tra di loro.
  • affluente - Un fiume secondario che non sfocia direttamente in mare, ma in un fiume maggiore.
  • lago - Una massa d'acqua non fluente che occupa una depressione naturale della superficie terrestre, circondata dalla terra, senza comunicazione col mare o con l'oceano.

Acque di superficie 2

  • cascata - Salto di un corso d'acqua dovuto a un forte dislivello, formatosi nell'ambiente montano dove una parte del terreno è meno resistente all'erosione.
  • ghiacciaio - Una massa di ghiaccio delle regioni montane concentrata negli avvallamenti e che scorre lentamente verso il basso.
  • diga - Uno sbarramento artificiale lungo un corso d'acqua, perpendicolare alla direzione del flusso, costruito per bloccare una sezione della valle e accumulare l'acqua.
  • palude - Una fase di degradazione del lago in cui la vegetazione acquatica prevale sulla superficie dell'acqua.
  • estuario - Foce costituita da un solo ramo. Si forma quando la corrente del mare è più forte e spazza i detriti portati dal fiume, allargandone la foce e dando vita a un’insenatura molto simile a un imbuto.
  • porto - Un luogo sulla costa, dove le navi possono attraccare in rifugio.
  • canale - Canali artificiali per il trasporto di acqua o di drenaggio.
  • confluenza - La parte finale di un fiume il cui corso affluisce in un altro corso d'acqua oppure in un lago o in un mare.
  • delta del fiume - Foce di fiume costituita da rami formatisi in conseguenza dell'accumulo di detriti che la debole corrente del mare non riesce a spostare.
  • scogliera - Una roccia, un banco di sabbia o qualcosa di simile, che giace sotto la superficie dell'acqua rendendo la navigazione pericolosa.
  • stretto - Uno stretto passaggio di acqua che collega due corpi d'acqua.

Animazione

  • zona collinare - Zona altimetrica di altitudine inferiore alla montagna, composta da terreni ondulati situati a 200-500 metri sul livello del mare.
  • bassopiano - Un'estesa regione pianeggiante più bassa del livello del mare.
  • pianura - Una vasta zona pianeggiante con un'altezza di 0-200 metri sul livello del mare.
  • altopiano - Un territorio principalmente pianeggiante, posto ad un'altitudine superiore a 200 metri sul livello del mare.
  • alta montagna - Rilievo di altezza superiore a 1500 metri sul livello del mare.
  • bassa montagna - Rilievo di altezza di 500-1500 metri sul livello del mare.
  • oceano - Una vasta distesa d'acqua salata situata sulle placche oceaniche che separa tra loro i continenti. Gli oceani hanno i propri bacini e sistemi di circolazione.
  • mare - Una distesa di acqua salata più piccola di un oceano. È collegato ad un oceano dal quale è separato da isole, penisole o stretti.
  • fiume - Un corso d'acqua perenne che scorre in un alveo naturale con una pendenza modesta.
  • lago - Una massa d'acqua non fluente che occupa una depressione naturale della superficie terrestre, circondata dalla terra, senza comunicazione col mare o con l'oceano.
  • cascata - Salto di un corso d'acqua dovuto a un forte dislivello, formatosi nell'ambiente montano dove una parte del terreno è meno resistente all'erosione.
  • diga - Uno sbarramento artificiale lungo un corso d'acqua, perpendicolare alla direzione del flusso, costruito per bloccare una sezione della valle e accumulare l'acqua.
  • porto - Un luogo sulla costa, dove le navi possono attraccare in rifugio.
  • canale - Canali artificiali per il trasporto di acqua o di drenaggio.
  • confluenza - La parte finale di un fiume il cui corso affluisce in un altro corso d'acqua oppure in un lago o in un mare.
  • scogliera - Una roccia, un banco di sabbia o qualcosa di simile, che giace sotto la superficie dell'acqua rendendo la navigazione pericolosa.
  • stretto - Uno stretto passaggio di acqua che collega due corpi d'acqua.
  • bassa montagna - Rilievo di altezza di 500-1500 metri sul livello del mare.
  • alta montagna - Rilievo di altezza superiore a 1500 metri sul livello del mare.
  • fiume - Un corso d'acqua perenne che scorre in un alveo naturale con una modesta pendenza.
  • lago - Una massa d'acqua non fluente che occupa una depressione naturale della superficie terrestre, circondata dalla terra, senza comunicazione col mare o con l'oceano.
  • pianura - Una vasta zona pianeggiante con un altezza di 0-200 metri sul livello del mare.
  • mare - Una distesa di acqua salata più piccola di un oceano. È collegato ad un oceano dal quale è separato da isole, penisole o stretti.
  • oceano - Una vasta distesa d'acqua salata situata sulle placche oceaniche, che separa tra loro i continenti. Gli oceani hanno i propri bacini e sistemi di circolazione.
  • colline - Zona altimetrica di altitudine inferiore alla montagna, composta da terreni ondulati situati a 200-500 metri sul livello del mare.

Narrazione

La conoscenza dei termini e dei simboli della geografia fisica è essenziale per l'orientamento topografico. Le forme del rilievo possono essere classificate in base alla loro altezza sul livello del mare, cioè alla loro quota. A seconda dell'altezza si distinguono zone altimetriche di montagna, di collina e di pianura.

Le forme delle pianure, colline e montagne sono varie, come si può vedere nell'animazione.

Si distinguono due tipi di acque superficiali: acque ferme e acque correnti. Le acque ferme comprendono i laghi, i mari e gli oceani, mentre i corsi d'acqua sono i torrenti ed i fiumi.

Le acque superficiali creano vari tipi di superficie: confluenze, stretti, scogliere e cascate. Esistono anche strutture artificiali costruite dall'uomo come le dighe, i porti ed i canali.

Lo scopo della rappresentazione topografica è quello di aiutare l'orientamento; ciò richiede la rappresentazione dell'elevazione. L'uso dei colori è lo strumento illustrativo convenzionale per rappresentare i dislivelli presenti lungo la superficie terrestre nei mappamondi, negli atlanti scolastici, nelle carte murali e idrografiche. L'azzurro indica le acque, il verde le pianure, il giallo o il marrone chiaro le colline, il marrone le montagne. La tonalità del marrone diventa sempre più scura all'aumentare dell'altitudine, mentre nel caso del verde e del blu le tonalità indicano la profondità: più i colori sono intensi, maggiori sono le profondità.

Numerosi simboli topografici ed idrografici vengono utilizzati per rappresentare rispettivamente le superficie terrestri e le acque superficiali.

Extra correlati

Sistema di protezione per prevenire le inondazioni

L'argine di protezione e la diga d'estate assicurano la protezione in caso di eventi alluvionali.

Acque sotterranee

Le falde confinate, non confinate e carsiche sono acque sotterranee.

Attività vulcanica

L'animazione illustra diversi tipi di eruzioni vulcaniche.

Carta topografica di Ungheria

L'animazione presenta le aree geografiche dell'Ungheria.

Cascata

Le cascate si formano dove il fiume scorre durante il proprio corso lungo un precipizio ripido.

Continenti e oceani

La terraferma presente nel pianeta Terra è suddivisa in continenti separati tra loro dagli oceani.

Corsi d'acqua e formazioni geologiche

I corsi d'acqua in quanto agenti geomorfologici esercitano un'attività modellatrice attraverso l'erosione, il trasporto e la deposizione.

Fagliazione (livello elementare)

Sotto l'effetto delle forze verticali le rocce si spezzano e si spostano verticalmente.

Fagliazione (livello medio)

Sotto l’effetto delle forze verticali le rocce si spezzano e si spostano verticalmente.

Il sistema di coordinate geografiche (livello avanzato)

Il sistema di coordinate geografiche permette di tracciare qualsiasi punto che si trovi sulla superficie della Terra.

In che modo i mari modellano la superficie terrestre?

L'acqua di mare, in qualità di forza esterna, svolge un ruolo importante nella formazione delle coste.

Mappa topografica della Cina

Una presentazione del rilievo e dell'idrografia della Cina.

Mari e golfi

L'animazione presenta i mari e golfi più importanti del mondo.

Regione carsica (livello elementare)

Le doline e le stalagmiti sono fenomeni di carsismo.

Regione carsica (livello medio)

Nelle regioni carsiche si creano formazioni carsiche, come le doline e le stalagmiti.

Scoperte geografiche (XV–XVII secolo)

Scoperte geografiche leggendarie non solo ridisegnarono le mappe, ma ebbero anche un'importanza veramente fondamentale.

Sistema di dighe nei Paesi Bassi (Zuiderzeewerken)

I Paesi Bassi combattono una dura battaglia contro il mare da secoli.

Stratificazioni dei boschi

Le stratificazioni di una foresta possono variare in base al tipo di bosco.

Topografia della Terra

L'animazione presenta le montagne, pianure, fiumi, laghi e deserti più grandi della Terra.

Vita e sviluppo dei laghi

Superfici d'acqua stagnante si possono formare in depressioni superficiali, sia per forze endogene che esogene, così come per l'attività umana.

Added to your cart.