Olimpia (V secolo a.C.)

Olimpia (V secolo a.C.)

Gli eventi atletici e religiosi tenutosi nella città ogni 4 anni dal 776 a.C. fecero di questa città un centro della Grecia antica.

Storia

Etichette

Olimpia, Giochi Olimpici, giochi olimpici moderni, Coubertin, Stadio, Ginnasio, sport, storia dello sport, evento sportivo, fiamma olimpica, gara, 776 a.C., Grecia, Grecia antica, Penisola del Peloponneso, antichità, storia, Era, chiesa, dio principale, meraviglie del mondo antico, Atene, Zeus, Fidia, religione, vittima

Extra correlati

Domande

  • Su quale penisola era situata Olimpia?
  • In onore di chi erano tenuti gli antichi giochi olimpici?
  • Quando si tennero le prime olimpiadi antiche?
  • Quando si tennero le prime olimpiadi moderne?
  • Ogni quanto erano organizzati i giochi olimpici?
  • Quale era l'evento politico più importante durante i giochi olimpici?
  • Chi poteva prendere parte ai giochi?
  • Quale delle seguenti attività non era in programma nei giochi olimpici antichi?
  • Quale delle seguenti attività non era in programma nei giochi olimpici antichi?
  • Quale delle seguenti attività non era in programma nei giochi olimpici antichi?
  • Cosa riceveva in premio il vincitore degli antichi giochi olimpici?
  • Chi ha fondato i moderni giochi olimpici?
  • Dove si tennero le Olimpiadi estive del 2016?
  • Dove era situata una delle più belle statue di Zeus del Mondo Antico?
  • Nella mitologia greca, chi è il padre di Zeus?
  • Chi è la dea della bellezza e dell'amore nella mitologia greca?
  • Chi è il re degli inferi nella mitologia greca?
  • Chi è il dio della guerra nella mitologia greca?
  • Chi è il dio del mare nella mitologia greca?
  • Chi è la dea delle arti, dei mestieri e delle scienze nella mitologia greca?
  • Dove vivevano le divinità greche?
  • Era consentito alle donne di prendere parte ai giochi olimpici?
  • Che tipo di abbigliamento indossavano gli atleti ai giochi olimpici?

Scene

Olimpia

  • Ginnasio - Edificio lungo 220 m e largo 100 m, situato sulla riva del fiume. Era circondato da un colonnato, e serviva come luogo di allenamento per gli atleti.
  • Palaestra - Una costruzione a pianta quadrata sul lato occidentale di Olimpia. Gli atleti si allenavano nel suo cortile interno, mentre nei colonnati vi erano spogliatoi e sale di riposo.
  • Portico di Estia - È stato costruito in onore della dea del focolare domestico.
  • Officina di Fidia
  • Leonidaion - Il più grande edificio di Olimpia fu costruito da Leonida, re di Nasso, per gli ospiti ufficiali.
  • portico a Est - Il colonnato era lungo 80 m, la fila esterna era fatta di colonne doriche, mentre quella interna di colonne corinzie.
  • Bouleuterion - Un edificio che ospitava il consiglio dei cittadini. Gli atleti compivano i loro giuramenti davanti all'altare e alla statua di Zeus.
  • Tempio di Zeus - Tempio costruito in onore del dio principale della mitologia greca. Era il più grande tempio del Peloponneso nei tempi antichi. Una delle sette meraviglie del mondo antico, la statua creata da Fidia si trovava in questo tempio.
  • Portico di Eco - Il peristilio dorico, lungo 94 m, prendeva il suo nome dalla sua eccellente acustica.
  • Stadio - La struttura "trasferita" era lunga 211,5 m e larga 28,5 m. Circa 45 mila spettatori potevano osservavano gli eventi dalla collina.
  • tesoreria - Piccolo edificio a forma di tempio, ai piedi del monte Crono, nella parte nord di Olimpia.
  • Metroon - Un piccolo edificio costruito in onore della dea madre.
  • Ninfeo - L'edificio che forniva l'acqua fu costruito da Erode Attico per sua moglie Regilla.
  • Tempio di Era - Un tempio costruito in onore di Era, moglie del capo degli dèi greci.
  • Pelopion - Un memoriale costruito in onore di un eroe locale.
  • Philippeion - Un memoriale costruito per celebrare la vittoria del re macedone Filippo II nella battaglia di Cheronea.
  • Pritaneo - Era la sede del consiglio dei sacerdoti, responsabili della gestione del santuario e dei sacrifici. Ospitava anche l'altare di Estia in cui bruciava la fiamma olimpica originale.

Tempio di Zeus

  • colonna dorica - Il tipo meno ornato di colonne, con capitello semplice. Il fusto presenta delle scanalature e si allarga inferiormente. È priva di base.
  • timpano - Superficie triangolare della parete decorativa al di sotto di un tetto a spiovente.
  • fregio - Una lunga striscia sotto il timpano. Può essere decorata con iscrizioni o rilievi.
  • tetto

Tempio di Era

  • colonna dorica - Il tipo meno ornato di colonne, con capitello semplice. Il fusto presenta delle scanalature e si allarga inferiormente. È priva di base.
  • timpano - Superficie triangolare della parete decorativa al di sotto di un tetto a spiovente.
  • tetto

Leonidaion

  • colonna ionica - Il suo capitello ha caratteristiche volute a scorrimento appaiate. Il fusto presenta delle scanalature e si allarga verso la base ornata.
  • colonna dorica - Il tipo meno ornato di colonne, con capitello semplice. Il fusto presenta delle scanalature e si allarga inferiormente. È priva di base.
  • colonnato - C'erano colonnati su ogni lato dell'edificio, con 138 colonne ioniche in totale.

Stadio

  • pietra di partenza, pietra di arrivo - C'erano due "linee" di calcare alle estremità est e ovest dello stadio. La scanalatura sulla pietra aiutava gli atleti a partire.
  • palco - Questo settore situato sul lato meridionale dello stadio era riservato agli aristocratici e ai giudici.
  • gradinata (al fianco della collina) - Ospitava circa 45 mila spettatori.
  • 192,27 m - Secondo Strabone, questa era 400 volte la lunghezza di un piede di Eracle.
  • portico nascosto - Le pietre sono tenute insieme non con la malta, ma con il loro stesso peso sfruttato tramite una sagomatura precisa.

Cammino

Animazione

  • Ginnasio - Edificio lungo 220 m e largo 100 m, situato sulla riva del fiume. Era circondato da un colonnato, e serviva come luogo di allenamento per gli atleti.
  • Palaestra - Una costruzione a pianta quadrata sul lato occidentale di Olimpia. Gli atleti si allenavano nel suo cortile interno, mentre nei colonnati vi erano spogliatoi e sale di riposo.
  • Portico di Estia - È stato costruito in onore della dea del focolare domestico.
  • Officina di Fidia
  • Leonidaion - Il più grande edificio di Olimpia fu costruito da Leonida, re di Nasso, per gli ospiti ufficiali.
  • portico a Est - Il colonnato era lungo 80 m, la fila esterna era fatta di colonne doriche, mentre quella interna di colonne corinzie.
  • Bouleuterion - Un edificio che ospitava il consiglio dei cittadini. Gli atleti compivano i loro giuramenti davanti all'altare e alla statua di Zeus.
  • Tempio di Zeus - Tempio costruito in onore del dio principale della mitologia greca. Era il più grande tempio del Peloponneso nei tempi antichi. Una delle sette meraviglie del mondo antico, la statua creata da Fidia si trovava in questo tempio.
  • Portico di Eco - Il peristilio dorico, lungo 94 m, prendeva il suo nome dalla sua eccellente acustica.
  • Stadio - La struttura "trasferita" era lunga 211,5 m e larga 28,5 m. Circa 45 mila spettatori potevano osservavano gli eventi dalla collina.
  • tesoreria - Piccolo edificio a forma di tempio, ai piedi del monte Crono, nella parte nord di Olimpia.
  • Metroon - Un piccolo edificio costruito in onore della dea madre.
  • Ninfeo - L'edificio che forniva l'acqua fu costruito da Erode Attico per sua moglie Regilla.
  • Tempio di Era - Un tempio costruito in onore di Era, moglie del capo degli dèi greci.
  • Pelopion - Un memoriale costruito in onore di un eroe locale.
  • Philippeion - Un memoriale costruito per celebrare la vittoria del re macedone Filippo II nella battaglia di Cheronea.
  • Pritaneo - Era la sede del consiglio dei sacerdoti, responsabili della gestione del santuario e dei sacrifici. Ospitava anche l'altare di Estia in cui bruciava la fiamma olimpica originale.
  • pietra di partenza, pietra di arrivo - C'erano due "linee" di calcare alle estremità est e ovest dello stadio. La scanalatura sulla pietra aiutava gli atleti a partire.
  • palco - Questo settore situato sul lato meridionale dello stadio era riservato agli aristocratici e ai giudici.
  • gradinata (al fianco della collina) - Ospitava circa 45 mila spettatori.
  • 192,27 m - Secondo Strabone, questa era 400 volte la lunghezza di un piede di Eracle.
  • portico nascosto - Le pietre sono tenute insieme non con la malta, ma con il loro stesso peso sfruttato tramite una sagomatura precisa.

Statua di Zeus

  • statua di Nike - Zeus ha una statua della dea della vittoria sul palmo della mano destra.
  • aquila
  • sandalo d'oro
  • toga d'oro
  • trono intarsiato - Il trono di Zeus era decorato con intarsi in avorio, ebano, oro e gemme.

Statue

Viaggio nel tempo

Narrazione

Situata sulla Penisola del Peloponneso nell'attuale Grecia, Olimpia era il sito dei giochi olimpici di epoca classica. I primi giochi olimpici furono organizzati nel 776 a.C. Secondo le fonti storiche, i giochi si tenevano ogni 4 anni, come parte principale dei giochi panellenici. Gli antichi giochi olimpici includevano sia eventi atletici che manifestazioni religiose, che si svolgevano in onore del dio degli dèi, Zeus, e di sua moglie Era. I templi erano costruiti per questo scopo.

Nel tempio, costruito per Zeus nel centro di Olimpia, vi era una statua alta 13 m del dio, che è stata inserita tra le sette meraviglie del mondo antico.

Accanto a questo edificio, vi era un altro tempio, costruito in onore di Era. Durante i giochi si tenevano cerimonie religiose, come l'ecatombe, un sacrificio di 100 buoi offerti agli dèi durante l'evento di apertura.

Le case per gli ospiti e i locali per gli eventi sportivi erano disposti attorno agli edifici religiosi. I più importanti includevano lo stadio, sede di eventi sportivi e di combattimenti; gli ippodromi, siti delle corse dei carri; la palestra, luogo di esercizio fisico.

I primi giochi olimpici includevano un solo un evento sportivo, lo stàdion, ovvero la gara di corsa veloce, ma il numero di eventi in seguito aumentò. I partecipanti ammessi, tuttavia, erano solo gli uomini liberi e i ragazzi di origine ellenica; le donne non potevano partecipare partecipare, neanche come spettatori.

Alla fine, i giochi olimpici vennero soppressi dall'imperatore romano Teodosio nel 394 d.C., poiché l'evento venne considerato una tradizione pagana - cosa ritenuta inadeguata per quello che doveva essere un impero cristiano. I giochi olimpici furono poi ripristinati dal barone Pierre de Coubertin, con i primi giochi olimpici moderni tenuti ad Atene nel 1896.

La fiamma olimpica dei moderni giochi olimpici era illuminata da 11 sacerdotesse di fronte al Tempio di Era.

Extra correlati

Tipi di colonne greche antiche

I tipi di colonna dorico, ionico e corinzio si differenziano anche per dimensioni e decorazioni.

Acropoli (Atene, V secolo a.C.)

L'Acropoli di Atene, costruita all'epoca di Pericle, è probabilmente la cittadella più famosa del mondo.

Battaglia di Maratona (490 a.C.)

La memoria della vittoria degli opliti di Atene sui persiani fu conservata anche dalla leggenda della corsa di Maratona.

Ceramica greca antica

I lavori dei vasai della Grecia antica sono importanti artefatti storici.

Cittadino ateniese con moglie

La democrazia ateniese si basava sulla comunità dei cittadini a pieno titolo.

Divinità greche

Nella mitologia greca vi erano molti dèi, diversi tra loro tanto quanto lo sono gli esseri umani.

Gladiatori di Roma (II secolo)

I gladiatori combattevano tra loro o contro animali selvaggi, sotto gli occhi degli spettatori nelle arene dell'antica Roma.

La città di Babilonia (VI secolo a.C.)

L'antica città di Babilonia fu costruita sulle rive del fiume Eufrate, in Mesopotamia.

Le piramidi egiziane (Giza, XXVI secolo a.C.)

La Necropoli di Giza è l'unica fra le sette meraviglie del mondo antico che è ancora esistente ai giorni nostri.

Meraviglie del mondo antico

L'unica delle sette meraviglie del mondo antico ancora esistente è la Grande Piramide di Giza.

Micene (II millennio a.C.)

La città, dalla cultura molto sviluppata, fu il primo insediamento della storia ad avere una cittadella.

Opere miliari della scultura

L'animazione mostra cinque opere importanti nella storia della scultura.

Oplita greco (V secolo a.C.)

Soldato di fanteria pesante della Grecia antica.

Palazzo di Cnosso (II millennio a.C.)

Il più grande complesso edilizio dell'età del bronzo dell'antica Creta, fu probabilmente il centro della civiltà minoica.

Stadio di atletica

Diversi eventi sportivi possono essere svolti in uno stadio di atletica.

Teatro di Dioniso (Atene, IV secolo a.C.)

Il teatro, che ha una forma caratteristica e un'ottima acustica, si trovava a lato dell'Acropoli di Atene.

Apoxyomenos croato (Atleta di Lussino)

La statua caratteristica della scultura greca antica fu trovata in fondo al mare Adriatico.

Circo Massimo (Roma)

L'antica arena romana divenne nota per le corse delle bighe che vi si disputavano.

Added to your cart.