La formazione della Terra e della Luna

La formazione della Terra e della Luna

L'animazione presenta la formazione della Terra e della Luna.

Geografia

Etichette

Terra, Luna, formazione della Terra, formazione della Luna, Sistema solare, proto-Terra, Theia, pianeta, protopianeta, pianeta roccioso, pianeta terrestre, globo terrestre, astronomia, astrofisica, geografia, fisica, fisico

Extra correlati

Scene

La formazione della proto-Terra

La formazione della Terra è legata alla formazione del Sistema Solare. La nuvola di gas e polveri che aveva formato il Sistema Solare cominciò a restringersi gradualmente. Sempre più materiale si accumulò nel suo nucleo, la cui temperatura era in costante aumento. Da questo materiale accumulato dentro il suo nucleo si formò il Sole. A causa della rotazione rapida il resto della nuvola si disperse, cominciando a girare intorno alla Terra in forma di disco protoplanetario. I granelli di polvere dentro il disco protoplanetario si incollarono elettrostaticamente e, quando raggiunsero la dimensione pari a chilometri, cominciarono a crollare sotto la propria forza di gravità, formando protopianeti. Anche la Terra, 4,6 miliardi di anni fa, si formò in questo modo.

Circa 170 milioni di anni dopo la formazione della Terra un giovane pianeta, conosciuto come Theia, collise contro la crosta della Terra, ancora morbida. Dopo la collisione Theia si distrusse, il suo materiale si fuse con quello della Terra. Pertanto la massa della Terra aumentò, raggiungendo effettivamente la sua massa attuale. La collisione creò un enorme anello di detriti in orbita intorno alla Terra.

Da questo anello di detriti si formò la Luna. Dopo la dissoluzione dell'anello la Luna divenne un corpo celeste rovente in orbita 25 mila chilometri sopra la superficie della Terra. Durante questo periodo la Luna aveva ancora vulcani, colate laviche e il proprio campo magnetico.

Il fenomeno della marea, formatosi tra la Terra e la Luna, condusse a diversi cambiamenti. Da un lato la Luna cominciò a girare attorno a un asse legato, cioè il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse divenne esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra. Dall'altro lato la Luna si allontanò gradualmente dalla Terra, raffreddandosi e divenendo inattiva.

Attualmente la distanza media della Luna dalla Terra è di circa 384 mila chilometri. Anche oggi si sta allontanando dalla Terra (annualmente di 3,8 cm). Di conseguenza la Luna impiega sempre più tempo a ruotare intorno alla Terra, però a causa dell'asse legato anche il periodo di rotazione attorno al proprio asse diventa sempre più lungo. Il fenomeno della marea ha un effetto anche sulla Terra: il periodo di rotazione del nostro pianeta diventa più breve, cioè gradualmente la lunghezza del giorno terrestre aumenta.

Definizioni:

Pianeta: un corpo celeste che orbita attorno a una stella (p.es. il Sole), e la cui massa non è sufficiente ad avviare al suo interno la fusione termonucleare propria delle stelle (per questo non brilla di luce propria), ma è sufficiente a conferirgli una forma sferoidale.

Stella: un corpo celeste che brilla di luce propria, la sua radiazione è alimentata nel proprio nucleo da processi di fusione nucleare.

Sistema Solare: il Sole domina il Sistema Solare con la forza di gravità. Il sistema è una sfera di raggio all'incirca di 2 anni luce. Il suo centro è costituito dal Sole, intorno al quale girano numerosi corpi, più o meno grandi.

Collisione tra Terra e Theia

La formazione della Terra è legata alla formazione del Sistema Solare. La nuvola di gas e polveri che aveva formato il Sistema Solare cominciò a restringersi gradualmente. Sempre più materiale si accumulò nel suo nucleo, la cui temperatura era in costante aumento. Da questo materiale accumulato dentro il suo nucleo si formò il Sole. A causa della rotazione rapida il resto della nuvola si disperse, cominciando a girare intorno alla Terra in forma di disco protoplanetario. I granelli di polvere dentro il disco protoplanetario si incollarono elettrostaticamente e, quando raggiunsero la dimensione pari a chilometri, cominciarono a crollare sotto la propria forza di gravità, formando protopianeti. Anche la Terra, 4,6 miliardi di anni fa, si formò in questo modo.

Circa 170 milioni di anni dopo la formazione della Terra un giovane pianeta, conosciuto come Theia, collise contro la crosta della Terra, ancora morbida. Dopo la collisione Theia si distrusse, il suo materiale si fuse con quello della Terra. Pertanto la massa della Terra aumentò, raggiungendo effettivamente la sua massa attuale. La collisione creò un enorme anello di detriti in orbita intorno alla Terra.

Da questo anello di detriti si formò la Luna. Dopo la dissoluzione dell'anello la Luna divenne un corpo celeste rovente in orbita 25 mila chilometri sopra la superficie della Terra. Durante questo periodo la Luna aveva ancora vulcani, colate laviche e il proprio campo magnetico.

Il fenomeno della marea, formatosi tra la Terra e la Luna, condusse a diversi cambiamenti. Da un lato la Luna cominciò a girare attorno a un asse legato, cioè il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse divenne esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra. Dall'altro lato la Luna si allontanò gradualmente dalla Terra, raffreddandosi e divenendo inattiva.

Attualmente la distanza media della Luna dalla Terra è di circa 384 mila chilometri. Anche oggi si sta allontanando dalla Terra (annualmente di 3,8 cm). Di conseguenza la Luna impiega sempre più tempo a ruotare intorno alla Terra, però a causa dell'asse legato anche il periodo di rotazione attorno al proprio asse diventa sempre più lungo. Il fenomeno della marea ha un effetto anche sulla Terra: il periodo di rotazione del nostro pianeta diventa più breve, cioè gradualmente la lunghezza del giorno terrestre aumenta.

Definizioni:

Pianeta: un corpo celeste che orbita attorno a una stella (p.es. il Sole), e la cui massa non è sufficiente ad avviare al suo interno la fusione termonucleare propria delle stelle (per questo non brilla di luce propria), ma è sufficiente a conferirgli una forma sferoidale.

Stella: un corpo celeste che brilla di luce propria, la sua radiazione è alimentata nel proprio nucleo da processi di fusione nucleare.

Sistema Solare: il Sole domina il Sistema Solare con la forza di gravità. Il sistema è una sfera di raggio all'incirca di 2 anni luce. Il suo centro è costituito dal Sole, intorno al quale girano numerosi corpi, più o meno grandi.

La formazione della Luna

La formazione della Terra è legata alla formazione del Sistema Solare. La nuvola di gas e polveri che aveva formato il Sistema Solare cominciò a restringersi gradualmente. Sempre più materiale si accumulò nel suo nucleo, la cui temperatura era in costante aumento. Da questo materiale accumulato dentro il suo nucleo si formò il Sole. A causa della rotazione rapida il resto della nuvola si disperse, cominciando a girare intorno alla Terra in forma di disco protoplanetario. I granelli di polvere dentro il disco protoplanetario si incollarono elettrostaticamente e, quando raggiunsero la dimensione pari a chilometri, cominciarono a crollare sotto la propria forza di gravità, formando protopianeti. Anche la Terra, 4,6 miliardi di anni fa, si formò in questo modo.

Circa 170 milioni di anni dopo la formazione della Terra un giovane pianeta, conosciuto come Theia, collise contro la crosta della Terra, ancora morbida. Dopo la collisione Theia si distrusse, il suo materiale si fuse con quello della Terra. Pertanto la massa della Terra aumentò, raggiungendo effettivamente la sua massa attuale. La collisione creò un enorme anello di detriti in orbita intorno alla Terra.

Da questo anello di detriti si formò la Luna. Dopo la dissoluzione dell'anello la Luna divenne un corpo celeste rovente in orbita 25 mila chilometri sopra la superficie della Terra. Durante questo periodo la Luna aveva ancora vulcani, colate laviche e il proprio campo magnetico.

Il fenomeno della marea, formatosi tra la Terra e la Luna, condusse a diversi cambiamenti. Da un lato la Luna cominciò a girare attorno a un asse legato, cioè il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse divenne esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra. Dall'altro lato la Luna si allontanò gradualmente dalla Terra, raffreddandosi e divenendo inattiva.

Attualmente la distanza media della Luna dalla Terra è di circa 384 mila chilometri. Anche oggi si sta allontanando dalla Terra (annualmente di 3,8 cm). Di conseguenza la Luna impiega sempre più tempo a ruotare intorno alla Terra, però a causa dell'asse legato anche il periodo di rotazione attorno al proprio asse diventa sempre più lungo. Il fenomeno della marea ha un effetto anche sulla Terra: il periodo di rotazione del nostro pianeta diventa più breve, cioè gradualmente la lunghezza del giorno terrestre aumenta.

Definizioni:

Pianeta: un corpo celeste che orbita attorno a una stella (p.es. il Sole), e la cui massa non è sufficiente ad avviare al suo interno la fusione termonucleare propria delle stelle (per questo non brilla di luce propria), ma è sufficiente a conferirgli una forma sferoidale.

Stella: un corpo celeste che brilla di luce propria, la sua radiazione è alimentata nel proprio nucleo da processi di fusione nucleare.

Sistema Solare: il Sole domina il Sistema Solare con la forza di gravità. Il sistema è una sfera di raggio all'incirca di 2 anni luce. Il suo centro è costituito dal Sole, intorno al quale girano numerosi corpi, più o meno grandi.

Raffreddamento

La formazione della Terra è legata alla formazione del Sistema Solare. La nuvola di gas e polveri che aveva formato il Sistema Solare cominciò a restringersi gradualmente. Sempre più materiale si accumulò nel suo nucleo, la cui temperatura era in costante aumento. Da questo materiale accumulato dentro il suo nucleo si formò il Sole. A causa della rotazione rapida il resto della nuvola si disperse, cominciando a girare intorno alla Terra in forma di disco protoplanetario. I granelli di polvere dentro il disco protoplanetario si incollarono elettrostaticamente e, quando raggiunsero la dimensione pari a chilometri, cominciarono a crollare sotto la propria forza di gravità, formando protopianeti. Anche la Terra, 4,6 miliardi di anni fa, si formò in questo modo.

Circa 170 milioni di anni dopo la formazione della Terra un giovane pianeta, conosciuto come Theia, collise contro la crosta della Terra, ancora morbida. Dopo la collisione Theia si distrusse, il suo materiale si fuse con quello della Terra. Pertanto la massa della Terra aumentò, raggiungendo effettivamente la sua massa attuale. La collisione creò un enorme anello di detriti in orbita intorno alla Terra.

Da questo anello di detriti si formò la Luna. Dopo la dissoluzione dell'anello la Luna divenne un corpo celeste rovente in orbita 25 mila chilometri sopra la superficie della Terra. Durante questo periodo la Luna aveva ancora vulcani, colate laviche e il proprio campo magnetico.

Il fenomeno della marea, formatosi tra la Terra e la Luna, condusse a diversi cambiamenti. Da un lato la Luna cominciò a girare attorno a un asse legato, cioè il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse divenne esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra. Dall'altro lato la Luna si allontanò gradualmente dalla Terra, raffreddandosi e divenendo inattiva.

Attualmente la distanza media della Luna dalla Terra è di circa 384 mila chilometri. Anche oggi si sta allontanando dalla Terra (annualmente di 3,8 cm). Di conseguenza la Luna impiega sempre più tempo a ruotare intorno alla Terra, però a causa dell'asse legato anche il periodo di rotazione attorno al proprio asse diventa sempre più lungo. Il fenomeno della marea ha un effetto anche sulla Terra: il periodo di rotazione del nostro pianeta diventa più breve, cioè gradualmente la lunghezza del giorno terrestre aumenta.

Definizioni:

Pianeta: un corpo celeste che orbita attorno a una stella (p.es. il Sole), e la cui massa non è sufficiente ad avviare al suo interno la fusione termonucleare propria delle stelle (per questo non brilla di luce propria), ma è sufficiente a conferirgli una forma sferoidale.

Stella: un corpo celeste che brilla di luce propria, la sua radiazione è alimentata nel proprio nucleo da processi di fusione nucleare.

Sistema Solare: il Sole domina il Sistema Solare con la forza di gravità. Il sistema è una sfera di raggio all'incirca di 2 anni luce. Il suo centro è costituito dal Sole, intorno al quale girano numerosi corpi, più o meno grandi.

Stato attuale

La formazione della Terra è legata alla formazione del Sistema Solare. La nuvola di gas e polveri che aveva formato il Sistema Solare cominciò a restringersi gradualmente. Sempre più materiale si accumulò nel suo nucleo, la cui temperatura era in costante aumento. Da questo materiale accumulato dentro il suo nucleo si formò il Sole. A causa della rotazione rapida il resto della nuvola si disperse, cominciando a girare intorno alla Terra in forma di disco protoplanetario. I granelli di polvere dentro il disco protoplanetario si incollarono elettrostaticamente e, quando raggiunsero la dimensione pari a chilometri, cominciarono a crollare sotto la propria forza di gravità, formando protopianeti. Anche la Terra, 4,6 miliardi di anni fa, si formò in questo modo.

Circa 170 milioni di anni dopo la formazione della Terra un giovane pianeta, conosciuto come Theia, collise contro la crosta della Terra, ancora morbida. Dopo la collisione Theia si distrusse, il suo materiale si fuse con quello della Terra. Pertanto la massa della Terra aumentò, raggiungendo effettivamente la sua massa attuale. La collisione creò un enorme anello di detriti in orbita intorno alla Terra.

Da questo anello di detriti si formò la Luna. Dopo la dissoluzione dell'anello la Luna divenne un corpo celeste rovente in orbita 25 mila chilometri sopra la superficie della Terra. Durante questo periodo la Luna aveva ancora vulcani, colate laviche e il proprio campo magnetico.

Il fenomeno della marea, formatosi tra la Terra e la Luna, condusse a diversi cambiamenti. Da un lato la Luna cominciò a girare attorno a un asse legato, cioè il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse divenne esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra. Dall'altro lato la Luna si allontanò gradualmente dalla Terra, raffreddandosi e divenendo inattiva.

Attualmente la distanza media della Luna dalla Terra è di circa 384 mila chilometri. Anche oggi si sta allontanando dalla Terra (annualmente di 3,8 cm). Di conseguenza la Luna impiega sempre più tempo a ruotare intorno alla Terra, però a causa dell'asse legato anche il periodo di rotazione attorno al proprio asse diventa sempre più lungo. Il fenomeno della marea ha un effetto anche sulla Terra: il periodo di rotazione del nostro pianeta diventa più breve, cioè gradualmente la lunghezza del giorno terrestre aumenta.

Definizioni:

Pianeta: un corpo celeste che orbita attorno a una stella (p.es. il Sole), e la cui massa non è sufficiente ad avviare al suo interno la fusione termonucleare propria delle stelle (per questo non brilla di luce propria), ma è sufficiente a conferirgli una forma sferoidale.

Stella: un corpo celeste che brilla di luce propria, la sua radiazione è alimentata nel proprio nucleo da processi di fusione nucleare.

Sistema Solare: il Sole domina il Sistema Solare con la forza di gravità. Il sistema è una sfera di raggio all'incirca di 2 anni luce. Il suo centro è costituito dal Sole, intorno al quale girano numerosi corpi, più o meno grandi.

Narrazione

La formazione della Terra è legata alla formazione del Sistema Solare. La nuvola di gas e polveri che aveva formato il Sistema Solare cominciò a restringersi gradualmente. Sempre più materiale si accumulò nel suo nucleo, la cui temperatura era in costante aumento. Da questo materiale accumulato dentro il suo nucleo si formò il Sole. A causa della rotazione rapida il resto della nuvola si disperse, cominciando a girare intorno alla Terra in forma di disco protoplanetario. I granelli di polvere dentro il disco protoplanetario si incollarono elettrostaticamente e, quando raggiunsero dimensioni pari a chilometri, cominciarono a crollare sotto la propria forza di gravità, formando protopianeti. Anche la Terra, 4,6 miliardi di anni fa, si formò in questo modo.

Circa 170 milioni di anni dopo la formazione della Terra un giovane pianeta, conosciuto come Theia, collise contro la crosta della Terra, ancora morbida. Dopo la collisione Theia si distrusse, il suo materiale si fuse con quello della Terra. Pertanto la massa della Terra aumentò, raggiungendo effettivamente la sua massa attuale. La collisione creò un enorme anello di detriti in orbita intorno alla Terra. Da questo anello di detriti si formò la Luna.

Dopo la dissoluzione dell'anello la Luna divenne un corpo celeste rovente in orbita 25 mila chilometri sopra la superficie della Terra. Durante questo periodo la Luna aveva ancora vulcani, colate laviche e il proprio campo magnetico.

Il fenomeno della marea, formatosi tra la Terra e la Luna, condusse a diversi cambiamenti. Da un lato la Luna cominciò a girare attorno a un asse legato, cioè il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse divenne esattamente uguale al periodo di rivoluzione attorno alla Terra. Dall'altro lato la Luna si allontanò gradualmente dalla Terra, raffreddandosi e divenendo inattiva.

Attualmente la distanza media della Luna dalla Terra è di circa 384 mila chilometri. Anche oggi si sta allontanando dalla Terra (annualmente di 3,8 cm). Di conseguenza la Luna impiega sempre più tempo a ruotare intorno alla Terra, però a causa dell'asse legato anche il periodo di rotazione attorno al proprio asse diventa sempre più lungo. Il fenomeno della marea ha un effetto anche sulla Terra: il periodo di rotazione del nostro pianeta diventa più breve, cioè gradualmente la lunghezza del giorno terrestre aumenta.

Extra correlati

Nettuno

Nettuno è il pianeta più esterno del Sistema Solare, il più piccolo dei giganti gassosi.

Eclissi solare

Quando il Sole, la Luna e la Terra sono allineati, il Sole può essere coperto,...

Forme di governo e lingue ufficiali

L'animazione presenta le forme di governo e le lingue ufficiali dei Paesi del mondo.

Venere

Venere è il secondo pianeta del Sistema Solare in ordine di distanza dal Sole. È...

Mercurio

Mercurio è il pianeta più vicino al Sole ed è il pianeta più piccolo del Sistema Solare.

I Paesi delle Americhe

Impariamo la posizione geografica, le capitali e le bandiere dei Paesi delle America con...

Comete

Le comete sono spettacolari corpi celesti in orbita attorno al Sole.

Fusi orari

La Terra è divisa in 24 spicchi detti fusi orari. Il tempo standard è il tempo utilizzato...

Added to your cart.