Euglena viridis

Euglena viridis

Eucariota unicellulare che vive in acque dolci. È un organismo mixotrofo, cioè sia autotrofo sia eterotrofo.

Biologia

Etichette

Euglena viridis, unicellulare, mixotrofo, cloroplasto, citostoma, flagello, vacuolo contrattile, macchia oculare, eucarioti unicellulari, vacuolo digestivo, Euglenozoa, fotosintesi, animale, biologia

Extra correlati

Scene

Anatomia

  • citostoma - Euglena viridis è un organismo mixotrofo: al buio diventa eterotrofo, si nutre di sostanze organiche attraverso il citostoma, ma quando c'è luce, è in grado di fare la fotosintesi.
  • flagello - È responsabile per la locomozione della cellula. L'organello è coperto di peli fini, e si trova sulla parte frontale dell'organismo.
  • stigma (macchia oculare) - Visto che l'Euglena è in grado di nutrirsi con la fotosintesi, è caratterizzata dalla fototassi positiva, cioè si dirige verso la sorgente di luce. La macchia oculare è in grado di localizzare la direzione della sorgente di luce.
  • vacuolo contrattile - È l'organello responsabile per la secrezione, pompa l'acqua e le sostanze in eccesso fuori dalla cellula. In ambienti d'acqua dolce la concentrazione dei soluti all'interno del citoplasma è superiore a quella esterna, perciò l'acqua fluisce dall'ambiente nella cellula. L'acqua in eccesso viene espulsa dalla cellula attraverso un processo a uso estremamente intensivo di energia.
  • nucleo - Contiene il DNA della cellula che controlla i processi metabolici
  • polisaccaridi\di riserva - L'Euglena è capace di fare la fotosintesi, usando energia luminosa produce glucosio dall'anidride carbonica. Dal glucosio la cellula sintetizza polisaccaridi, li conserva in forma di granuli da usarli come riserve di nutrienti.
  • citoplasma
  • membrana cellulare
  • cloroplasto - Euglena viridis è un organismo mixotrofo: al buio diventa eterotrofo, si nutre di sostanze organiche attraverso il citostoma, ma quando c'è luce, è in grado di fare la fotosintesi. La fotosintesi si svolge dentro il cloroplasto: usando energia luminosa la cellula produce glucosio dall'anidride carbonica.
  • vacuolo dei residui - Contiene sostanze indigeribili.
  • vacuolo digestivo - Le sostanze nutritive vengono assorbite dalla citofaringe attraverso l'endocitosi. Durante il processo i granuli delle sostanze nutritive vengono racchiuse nel vacuolo digestivo dove si svolge la digestione.
  • citofaringe - Il nutrimento arriva fino a qui dal citostoma, poi viene assorbito attraverso l'endocitosi.
  • mitocondrio - È il "reattore" della cellula: demolendo sostanze organiche produce ATP.

Extra correlati

Amoeba proteus

Organismo unicellulare eterotrofo caratterizzato dalla variabilità della forma.

Paramecium caudatum

Organismo eucariote unicellulare ciliato che vive in stagni di acqua dolce.

Clorofilla

La clorofilla è il pigmento verde presente nelle piante che svolge un ruolo importante nella fotosintesi.

Fotosintesi clorofilliana

Le piante sono capaci di sintetizzare sostanze organiche (zuccheri) a partire da sostanze inorganiche (anidride carbonica e acqua).

I virus

Possono essere formati da proteine e da DNA o RNA. Le cellule infette vengono riprogrammate dal virus per produrre nuove particelle virali.

La struttura delle cellule procariotiche ed eucariotiche

Esistono due tipi di cellule di base: cellule procariotiche ed eucariotiche.

Medusa quadrifoglio

Le meduse sono animali marini in grado di nuotare e appartenenti al phylum degli Cnidaria. Sono uno dei più antichi gruppi di animali pluricellulari.

Batteri (sferici, a bastoncello, a spirale)

I batteri possono essere classificati in base alla loro forma.

Cellule animali e vegetali, organuli cellulari

All'interno della cellula eucariotica sono presenti vari organuli cellulari.

Added to your cart.