Conquistador (XVI secolo)

Conquistador (XVI secolo)

I conquistadores spagnoli dovevano il loro successo alla loro armature e alle armi da fuoco.

Storia

Etichette

conquistadores, esploratore, Cortés, Nuova Spagna, colonia, Balboa, Pizarro, spagnolo, conquistador, scoperte geografiche, hidalgo, America del Sud, America centrale, spedizione, XVI secolo, portoghese, XVII secolo, indiano, storia moderna, feudale, storia

Extra correlati

Domande

  • Che cosa significa la parola 'conquistador'?
  • Quale nazione fece divenire famosa la parola "conquistador"?
  • Quale di queste NON era una caratteristica dei conquistadores?
  • Chi NON fu un conquistador?
  • Da quale classe sociale provenivano la maggior parte dei conquistadores?
  • Cosa cercavano i conquistatori nel Nuovo Mondo?
  • Quale impero fu conquistato da Francisco Pizarro?
  • Quale impero fu conquistato da Hernan Cortés?
  • Cosa usavano i conquistadores per esercitare il loro dominio militare?
  • Quando l'Impero Azteco fu conquistato dagli spagnoli?
  • Quando l'Impero Inca fu conquistato dagli spagnoli?
  • Qual'era lo status dei territori conquistati dai conquistadores?
  • Quale fu il territorio più lontano dalla Spagna?
  • Quale fiume potevano vedere i conquistadores spagnoli?
  • Quale fiume NON potevano a vedere i conquistadores spagnoli?
  • Vero o falso?\nIl 90% della popolazione indigena delle Americhe perì nel XVI secolo.
  • Per quale motivo morirono tanti indigeni nel XVI secolo?
  • Quale fattore NON contribuì al successo dei conquistatori?
  • Gli indigeni, chi pensavano che fossero i conquistadores che giungevano a cavallo?
  • Quale NON fu un'arma usata dai conquistadores?
  • Di cosa era fatta la maggior parte delle armi dei conquistadores?
  • Da chi fu tracciata la linea che divideva le sfere d'influenza tra Spagna e Portogallo?
  • Vero o falso?\nI popoli nativi del Centro e Sud America NON conoscevano i cavalli.
  • Dove i Conquistadores NON occuparono territori nel XVI secolo?

Scene

Conquistador

I conquistatori spagnoli e portoghesi, che hanno partecipato alla colonizzazione del continente americano nel XVI e XVII secolo, sono chiamati conquistadores.

Molti dei conquistatori erano aristocratici impoveriti, portati nel Nuovo Mondo dalla ricerca dell'oro. La maggior parte era determinata e spietata, e non aveva remore né per gli spargimenti di sangue, né per l'uso di metodi vili. Uccisero non solo i nativi, ma spesso anche i propri rivali. Ciò è confermato dalle narrazioni degli storici del tempo, come Bartolomé de las Casas.

Hernán Cortés era un tipico conquistatore spagnolo, nato nel 1485 in una famiglia nobile ma povera. Suo padre era un capitano di fanteria e, attraverso sua madre, era un parente di Francisco Pizarro, che in seguito conquistò l'Impero inca. I suoi genitori lo instradarono verso gli studi in legge, ma a lui non piaceva studiare e così abbandonò la scuola. Anche in giovane età era descritto come arrogante e malevolo. Deciso di andare nel Nuovo Mondo, cosa che riuscì a fare nel 1504 quando venne portato nell'isola caraibica di Hispanola.

Da quel momento in poi la sua carriera crebbe bruscamente. Condusse la famigerata spedizione che distrusse l'Impero Azteco tra il 1518 e il 1520. La sua carriera ed il suo potere raggiunsero l'apice quando il re Carlo V lo nominò governatore della Nuova Spagna. Più tardi, tuttavia, come spesso avveniva a quel tempo, perse il favore del re e con questo il potere e la ricchezza. Morì a Siviglia nel 1547.

Equipaggiamento

Vicereame della Nuova Spagna

Alla fine del XV secolo la Spagna entrò in competizione con il Portogallo quanto alle scoperte di nuovi territori. I due Paesi usarono metodi diversi per rafforzare i loro interessi commerciali: mentre i portoghesi applicavano misure relativamente pacifiche, gli spagnoli facevano ricorso alla violenza. Le sanguinose guerre portarono all'istituzione del Vicereame della Nuova Spagna nel continente americano, che divenne un'entità territoriale integrata dell'Impero Spagnolo. Più tardi l'impero colonizzò anche regioni in altri continenti.

Extra correlati

Chichen Itza (XII secolo)

La leggendaria città dell'impero Maya-Tolteco era situata nel territorio dell'attuale Messico.

Colonizzazione e decolonizzazione

I colori delle colonie furono cancellati dalla carta geografica dai popoli che lottavano per riconquistare l'indipendenza.

Colonizzazione europea delle Americhe fino a 1763

Molti paesi europei parteciparono alla conquista del Mondo Nuovo, rendendo America un continente colorito.

Grandi migrazioni della storia

Nella storia dell'umanità ci sono stati grandi migrazioni dalla preistoria ai giorni nostri.

Guerriero inca (XV secolo)

Le armi rudimentali degli Inca erano insufficienti nella loro lotta contro i conquistadores spagnoli.

I guerrieri aztechi (XV secolo)

I guerrieri aztechi non riuscirono a fermare i conquistatori spagnoli con le loro armi primitive.

Imperi moderni

Nel corso della storia sorsero e caddero numerosi imperi leggendari.

Insediamento di nativi americani (tribù Crow)

I Crow sono nativi americani che abitavano la valle del fiume Yellowstone.

L'Alhambra nel XVI secolo (Spagna)

Il nome di questo magnifico complesso di palazzi significa "il rosso" in arabo.

Machu Picchu (XV secolo)

L'antica città Inca situata in Perù fa parte del Patrimonio culturale dell'Umanità.

Recupero delle terre nei Paesi Bassi nel XVII secolo.

Gli abitanti della parte settentrionale d’Olanda combatterono con successo il mare fin dal Medioevo.

Santa Maria (XV secolo)

La caracca "Santa Maria" fu la nave ammiraglia di Cristoforo Colombo, con la quale fece il suo primo viaggio alla scoperta delle Americhe.

Sovrano azteco (XV secolo)

L'impero Azteco era uno stato militare dispotico.

Tenochtitlan (XV secolo)

Anche i conquistadores spagnoli rimasero impressionati dalla magnificenza della leggendaria capitale dell'Impero Azteco.

Teotihuacan (IV secolo)

Questa città, maestosa anche nelle sue rovine, fu uno dei più grandi e popolosi insediamenti nelle Americhe precolombiane.

Added to your cart.