Battaglia di Isso (333 a.C.)

Battaglia di Isso (333 a.C.)

La battaglia si concluse con la vittoria schiacciante dell’esercito macedone di Alessandro Magno sull’esercito persiano guidato da Dario III.

Storia

Etichette

Isso, Battaglia di Issus, Alessandro Magno, Dario III, Dario, Alessandro III, battaglia, Impero persiano, esercito, storia militare, persiano, macedone, Pinarus, fanteria pesante, fanteria leggera, mercenario, guerra, re, formazione da battaglia, tattica, cavalleria, antichità, storia

Extra correlati

Scene

Isso

Esercito persiano

  • N
  • cavalleria
  • fanteria pesante
  • fanteria leggera
  • Mercenari greci
  • Fanteria persiana

Esercito macedone

  • N
  • cavalleria
  • fanteria pesante
  • fanteria leggera
  • Mercenari greci
  • Fanteria persiana

Gli eventi della battaglia

  • N
  • cavalleria
  • fanteria pesante
  • fanteria leggera
  • Mercenari greci
  • Fanteria persiana

Narrazione

Fase 1

Dario III e il suo esercito erano situati nella baia più orientale del Mar Mediterraneo. Come al solito, il re persiano si posizionò dietro un centro rinforzato da mercenari greci e inviò un'unità dall'altra parte del fiume Pinaro. La posizione non gli era favorevole ma, al contrario, lo era per l'esercito macedone, di dimensioni inferiori. La stretta area tra la baia di Isso e le montagne circostanti era l'ideale per la strategia di Alessandro. Come previsto, egli marciò con il suo esercito dall'altro lato del fiume Pinaro, dove dispiegò le sue truppe.

Fase 2

Prima della battaglia, Dario decise di richiamare la sua unità situata lungo il fiume, mentre Alessandro riorganizzò la propria cavalleria per proteggere il fianco sinistro. La battaglia venne combattuta su un terreno accidentato. La pesante fanteria del fianco destro macedone attraversò il fiume Pinaro e respinse indietro le truppe del fianco sinistro persiano. Una violenta battaglia scoppiò al centro della baia e nelle sue vicinanze. I persiani erano avvantaggiati su un terreno accidentato, così riuscirono a dividere l'esercito macedone. Entrambe le parti subirono grandi perdite.

Fase 3

La battaglia prese una svolta favorevole alle truppe macedoni quando i soldati della fanteria pesante, che avevano inferto gravi danni al fianco sinistro persiano, attaccarono il centro dell'esercito nemico, avanzando dal lato. Così, su tutti i fianchi, i macedoni erano decisamente superiori. L'esercito persiano andò in frantumi, i soldati disorganizzati fuggirono terrorizzati, così come il loro re. Solo dopo che tutte le sue truppe furono al sicuro, Alessandro ordinò che avvenisse una carneficina.

Extra correlati

Guerriero persiano (V secolo a.C.)

Gli ottimi arcieri erano i membri temuti dell'antico esercito persiano.

Soldato Macedone (IV secolo a.C.)

I soldati dell'Antico Regno di Macedonia erano molto temuti.

Falange militare greca e macedone

La falange era una formazione militare della fanteria corazzata Greca.

L'Impero macedone

Il leggendario sovrano e capo militare Alessandro Magno fondò un vasto impero.

Monarca persiano (V secolo a.C.)

Gli antichi monarchi persiani erano famosi per la grandezza del loro impero e per la loro ricchezza.

Elefante da guerra dell’India antica

Gli indiani utilizzavano efficientemente i “carri armati dell'Età antica”, gli elefanti da guerra nelle battaglie.

La battaglia di Gaugamela (331 a.C.)

Questa battaglia, considerata un capolavoro tattico, segnò una vittoria decisiva per Alessandro Magno contro la Persia.

La battaglia di Zama (202 a.C.)

L’esercito romano di Scipione sconfisse l’esercito punico di Annibale nella battaglia durante la seconda guerra punica.

Leggendari imperi antichi

Nel corso della storia sorsero e soccombettero numerosi imperi leggendari.

Torre d’assedio Macedone (IV secolo a.C.)

L'esercito di Alessandro Magno impiegò con successo le torri d'assedio per attaccare le fortificazioni nemiche.

Battaglia di Maratona (490 a.C.)

La memoria della vittoria degli opliti di Atene sui persiani fu conservata anche dalla leggenda della corsa di Maratona.

La battaglia delle Termopili (480 a.C.)

La battaglia delle guerre tra Grecia e Persia divenne famosa per il sacrificio eroico dei soldati spartani del re Leonida.

Ponte di barche persiano (V secolo a.C.)

Anche Dario I e Serse fece costruire ponti di barche al Bosforo per il suo esercito enorme.

Topografia storica (battaglie, storia universale)

Le battaglie più importanti della storia universale su una mappa muta.

Added to your cart.