Balenottera azzurra

Balenottera azzurra

Mammifero marino, la più grande specie animale che sia mai esistita.

Biologia

Etichette

balena, Misticeti, Cetacei, specie in pericolo, fanone, krill, plancton, vertebrati, mammifero, animale, biologia

Extra correlati

Scene

Balenottera azzura

Dimensioni

  • Lunghezza: 30 m
  • Massa: 140 - 200 tonnellate
  • Vita media: 80 - 90 anni

Anatomia

  • fanoni - Una stretta fila di lamine composte di cheratina, che funzionano come un filtro nella bocca delle balene. I fanoni filtrano il plancton (costituito da piccoli organismi) dall'acqua di mare.
  • sfiatatoio - Durante il corso dell'evoluzione la narice si è spostata sulla parte frontale del capo dell'animale. Può essere chiuso da contrazioni muscolari. Le balene espirano l'aria ricca di anidride carbonica, che col freddo si presenta come un'alta colonna di vapore.
  • corpo fusiforme
  • pinna dorsale
  • pinna caudale con lobi orizzontali
  • occhio piccolo
  • pinna pettorale - Si è evoluta dagli arti anteriori. Gli antenati delle balene erano mammiferi terrestri.

Scheletro

  • mascella (rostrum)
  • cranio - I polmoni sono responsabili per l'assunzione di ossigeno e il rilascio di anidride carbonica.
  • vertebre cervicali - Il cuore dei mammiferi ha quattro camere al proprio interno: due atri e due ventricoli.
  • vertebre toraciche - Svolge un ruolo importante nello smaltire le tossine e i vecchi globuli rossi e nel fissare i nutrienti (glicogeno). Il fegato è anche responsabile per la produzione della bile, che emulsiona i grassi nel piccolo intestino al fine di favorire la digestione.
  • vertebre lombari - L'acido cloridrico rende i succhi gastrici molto acidi. Inoltre i succhi gastrici contengono la pepsina, un enzima che digerisce le proteine.
  • vertrebe codali - La digestione e l'assorbimento delle sostanze nutritive avviene qui.
  • mandibola - I reni rimuovono le scorie e le tossine dal corpo. L'urina viene immagazzinata nella vescica.
  • scapola - Lo sfiatatoio è la narice della balena che, nel corso dell'evoluzione, si è spostata sulla parte frontale del capo. Può essere chiuso con i muscoli. Le balene espirano l'aria ricca di anidride carbonica, che col freddo si presenta come un'alta colonna di vapore.
  • costole
  • arti posteriori atrofizzati - Le loro ossa non sono collegate alla colonna vertebrale. Sono l'evoluzione degli arti posteriori.
  • ossa gallone - Sono legate alle vertebre e i muscoli della coda sono collegati ad essi.

Animazione

  • Lunghezza: 30 m
  • Massa: 140 - 200 tonnellate
  • Vita media: 80 - 90 anni
  • mascella (rostrum)
  • cranio - I polmoni sono responsabili per l'assunzione di ossigeno e il rilascio di anidride carbonica.
  • vertebre cervicali - Il cuore dei mammiferi ha quattro camere al proprio interno: due atri e due ventricoli.
  • vertebre toraciche - Svolge un ruolo importante nello smaltire le tossine e i vecchi globuli rossi e nel fissare i nutrienti (glicogeno). Il fegato è anche responsabile per la produzione della bile, che emulsiona i grassi nel piccolo intestino al fine di favorire la digestione.
  • vertebre lombari - L'acido cloridrico rende i succhi gastrici molto acidi. Inoltre i succhi gastrici contengono la pepsina, un enzima che digerisce le proteine.
  • vertrebe codali - La digestione e l'assorbimento delle sostanze nutritive avviene qui.
  • mandibola - I reni rimuovono le scorie e le tossine dal corpo. L'urina viene immagazzinata nella vescica.
  • scapola - Lo sfiatatoio è la narice della balena che, nel corso dell'evoluzione, si è spostata sulla parte frontale del capo. Può essere chiuso con i muscoli. Le balene espirano l'aria ricca di anidride carbonica, che col freddo si presenta come un'alta colonna di vapore.
  • costole
  • arti posteriori atrofizzati - Le loro ossa non sono collegate alla colonna vertebrale. Sono l'evoluzione degli arti posteriori.
  • ossa gallone - Sono legate alle vertebre e i muscoli della coda sono collegati ad essi.

Organi interni

  • trachea
  • polmoni - Sono responsabili per l'assunzione di ossigeno e il rilascio dell'anidride carbonica.
  • cuore - Il cuore dei mammiferi contiene quattro camere: due atri e due ventricoli.
  • fegato - Svolge un ruolo importante nel rimuovere le tossine, stoccare i nutrienti (glicogeno) e rimuovere i vecchi globuli rossi. Inoltre il fegato produce la bile, che emulsiona gocce di grasso nell'intestino per aumentarne la superficie e dunque favorire la digestione.
  • stomaco - L'acido cloridrico rende i succhi gastrici molto acidi. Inoltre i succhi gastrici contengono la pepsina, un enzima che digerisce le proteine.
  • tratto intestinale - La digestione e l'assorbimento delle sostanze nutritive avviene qui.
  • reni - Rimuovono scorie e tossine dal corpo. L'urina viene immagazzinata nella vescica.
  • narice - Lo sfiatatoio è la narice della balena che, nel corso dell'evoluzione, si è spostata sulla parte frontale del capo. Può essere chiuso con i muscoli. Le balene espirano l'aria ricca di anidride carbonica, che col freddo si presenta come un'alta colonna di vapore.

Respirazione

Extra correlati

Delfino comune dal naso a bottiglia

I delfini dal naso a bottiglia sono mammiferi marini che utilizzano gli ultrasuoni per orientarsi.

Cane domestico

Il cane è una sottospecie addomesticata del lupo grigio.

Cervo rosso

I cervi rossi sono artiodattili ungulati, ruminanti. I maschi hanno palchi spettacolari.

Citello

Questi roditori sotterranei sono comuni in Europa centrale e orientale.

Elefante africano

L'elefante africano è il più grande animale terrestre.

Ferro di cavallo minore (Pipistrello)

I pipistrelli si orientano e localizzano la loro preda emmettendo ultrasuoni.

Lontra europea

Le lontre sono mammiferi predatori semiacquatici.

Ornitorinco

Un mammifero con caratteristiche rettiliane: depone uova e ha una cloaca.

Sterna artica

La sterna artica compie la migrazione più lunga in assoluto: ogni anno migra dall'Artico all'Antartico e viceversa.

Talpa europea

Le talpe sono piccoli mammiferi sotterranei con zampe specializzate per lo scavo.

Stile di vita degli eschimesi

Gli iglù sono le abitazioni tipiche degli eschimesi nella zona artica.

Added to your cart.