Assedio di Belgrado (4-22 luglio 1456)

Assedio di Belgrado (4-22 luglio 1456)

Una grande battaglia nella storia dell guerre ottomano-ungheresi nel XV secolo. La campana di mezzogiorno è la commemorazione della vittoria di Belgrado.

Storia

Etichette

Nándorfehérvár, Siege of Belgrade, Hunyadi, Maometto II, battaglia, vittoria, Szilágyi Mihály, Capestrano, Turco-Hungarian, campana di mezzogiorno, castello, assedio al castello, suono delle campane, turco, crociata, esercito, campo, Danubio, Sava, assedio, Medioevo, storia

Extra correlati

Scene

Belgrado e dintorni

  • esercito di Hunyadi
  • truppe dei crociati
  • campo dei crociati
  • Belgrado (Nándorfehérvár)
  • cannoni degli Ottomani
  • blocco navale degli Ottomani
  • campo degli Ottomani
  • Zemun
  • N
  • Danubio
  • Sava

Gli eventi della battaglia

  • esercito di Hunyadi
  • truppe dei crociati
  • campo dei crociati
  • Belgrado (Nándorfehérvár)
  • cannoni degli Ottomani
  • blocco navale degli Ottomani
  • campo degli Ottomani
  • Zemun
  • N

Narrazione

Prima fase

Gli ottomani iniziarono l'assedio del castello con il fuoco dei cannoni, il 4 luglio 1456. Formarono un blocco navale sul Danubio (sopra la città di Zimony, o Zemun, vicino Belgrado).

La flotta cristiana tentò di rompere il blocco il 14 luglio. L'esercito ungherese guidato da János Hunyadi e Giovanni da Capestrano si spostò parallelamente alla flotta cristiana lungo il fiume. Ne seguì una battaglia statica, ma nuove navi inviate da Mihály Szilágyi, capitano della fortezza di Belgrado, aiutarono i cristiani a rompere il blocco. Hunyadi riuscì ad entrare nel castello, mentre Giovanni da Capestrano istituì un campo vicino al fiume Sava, di fronte al campo ottomano.

Seconda fase

Il sultano Mehmed II ordinò l'attacco decisivo il 21 luglio. Hunyadi ordinò a 4.000 e più crociati di difendere il castello, aumentando così il numero dei difensori del castello di circa 20.000 soldati. L'esercito ottomano era composto di 40-50.000 soldati.

I difensori rinunciarono presto a proteggere la città e si ritirarononella fortezza.

Ne seguì una battaglia disperata che si concluse con una vittoria ungherese. La mattina del 22 luglio tutti gli ottomani furono espulsi dalla città.

Terza fase

Il sultano ordinò all'esercito ottomano di cessare le ostilità. Anche se Hunyadi e Giovanni da Capestrano lo vietavano, i difensori ungheresi e alcuni dei crociati attaccarono gli ottomani costringendo Mehmed II a lanciare una controffensiva. Tuttavia, lasciò la sua artiglieria senza protezione.

Hunyadi uscì dal castello con la cavalleria pesante e colse l'occasione di catturare i cannoni ottomani. La cavalleria ottomana venne quindi presa tra l'incudine e il martello. I crociati catturarono il campo ottomano. Proteggendo il Sultano, gli ottomani fuggirono frettolosamente, abbandonando i loro equipaggiamenti sotto al castello.

Extra correlati

Belgrado (XV secolo)

Il castello-fortezza di Belgrado (Nándorfehérvár) era uno degli elementi più importanti della catena di fortezze di confine ungheresi.

Soldati turchi (XVI secolo)

L'esercito ottomano consisteva anche di giannizzeri (mercenari) e gli spahi (vassalli).

Sultano ottomano

Il sovrano dell'Impero Ottomano era il sultano, signore della vita e della morte.

Il funzionamento del cannone (XVIII secolo)

Il cannone fu un'importante arma da fuoco utilizzata a partire dall'inizio dell'era moderna, sia in ambito terrestre che navale.

Esercito ungherese nel XV secolo (cavalleria)

Una delle principali unità dell'Armata nera di Mattia Corvino era la cavalleria.

Esercito ungherese nel XV secolo (fanteria)

Una delle principali unità dell'Armata nera di Mattia Corvino era la fanteria.

Festa reale (XV secolo)

Beatrice d'Aragona fu la seconda moglie di Mattia Corvino, re d'Ungheria.

Palazzo Reale Medievale (Visegrád, Ungheria, XV secolo)

La costruzione fu iniziata durante il regno di Carlo I d'Ungheria, ma il magnifico palazzo ottenne la sua forma definitiva durante il regno di re Mattia...

Battaglia di Hastings (1066)

La battaglia si concluse con la vittoria di Guglielmo il Conquistatore, duca di Normandia, il trono d'Inghilterra passa alla dinastia normanna.

Battaglia di Mohács (29 agosto 1526)

La sconfitta devastante subita nella battaglia contro gli Ottomani segnò la fine di un'epoca nella storia ungherese.

Battaglia di Muhi (11-12 aprile 1241)

La sconfitta devastante subita dagli ungheresi nella battaglia contro i mongoli fu il risultato di una serie decisioni sbagliate.

Battaglia di Varna (1444)

Il re ungherese Ladislao III morì nella battaglia di Varna combattuta e persa contro gli Ottomani.

Tattiche degli incursori magiari (IX-X secolo)

La tattica usata dalla maggior parte dei popoli nomadi consisteva nella finta fuga seguita da un ritorno e un attacco inattesi.

Topografia storica (battaglie, storia ungherese)

Le battaglie più importanti della storia ungherese su una mappa muta.

Battaglia di Lepanto (1571)

In questa famosa battaglia navale la flotta ottomana subì una sconfitta catastrofica dalla flotta della Lega Santa.

Fortezza di terra, Ungheria

Una fortezza di terra triangolare, usata dal capo di una delle antiche tribù ungheresi al momento della conquista della nuova patria.

Ruota di fuoco

L’invenzione ingegnosa di Gergely Bornemissza era veramente efficiente contro gli assedianti ottomani in 1552.

Added to your cart.