Ara Pacis Augustae (I secolo a.C.)

Ara Pacis Augustae (I secolo a.C.)

Questo enorme altare costruito durante il regime di Augusto era una delle opere più significative dell'arte romana antica.

Storia

Etichette

Ara Pacis Augustae, augusteo, Augustus, Altare della pace augustea, Pax, altare, trattato di pace, Roma, Római Birodalom, Campo Marzio, edificio, struttura, architettura, religione, altorilievo, marmo, fregio, Hispania, Gallia, senato, processione, mitologia, dèi, arte, antichità, storia

Extra correlati

Scene

L'altare

Ara Pacis augustea

L'altare è stato chiamato come la pace augustea istituita da Augusto, il primo imperatore romano.
Fu commissionato dal Senato nel 13 a.C. e la costruzione fu completata nel 9 a.C. Il monumento celebra il ritorno di Augusto dalle sue campagne militari in Spagna e Gallia.
L'altare, dedicato alla dea della pace, Pax, si trovava nel Campo Marzio, non lontano dalla via Flaminia.

L'altare, fatto in marmo di Carrara, poggia su un podio circondato da un muro. Ci sono preziosi rilievi scolpiti sulla superficie interna ed esterna della parete. Sulla parte esterna della parete nord e del muro sud, dove non ci sono entrate, fregi processionali raffigurano preti, senatori e funzionari, nonché Augusto e gli altri membri della famiglia imperiale. Scene mitologiche decorano la parete che fiancheggia le porte.
I quattro pannelli principali presentano raffigurazioni di importanti figure legate alla città di Roma. Le parti inferiori della parte esterna del muro sono decorate con piante di acanto intagliate, la cui simmetria simboleggia l'armonia della natura. L'interno della parete è decorato con bucrani (teschi di bue) scolpiti, simboleggianti offerte sacrificali, e ghirlande intrecciate con frutta.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, i sedimenti dal fiume Tevere hanno sepolto questo monumento, scolpito dagli artisti di maggior talento del periodo augusteo. I frammenti dell'altare sono stati trovati solo nel XVI secolo durante la costruzione di un palazzo.
I rilievi dell'altare sono andati in pezzi e sono finiti in molti luoghi diversi. Durante il periodo moderno, sono stati trovati sempre più pezzi. Infine, nel 1938 tutti i frammenti sono stati rinvenuti in scavi archeologici o in collezioni da varie parti del mondo e l'altare è stato ricostruito.
Oggi, l'Ara Pacis si trova non nella sua posizione originale, ma nel Museo dell'Ara Pacis, nei pressi del Mausoleo di Augusto.

L'interno dell'altare

Ara Pacis augustea

L'altare è stato chiamato come la pace augustea istituita da Augusto, il primo imperatore romano.
Fu commissionato dal Senato nel 13 a.C. e la costruzione fu completata nel 9 a.C. Il monumento celebra il ritorno di Augusto dalle sue campagne militari in Spagna e Gallia.
L'altare, dedicato alla dea della pace, Pax, si trovava nel Campo Marzio, non lontano dalla via Flaminia.

L'altare, fatto in marmo di Carrara, poggia su un podio circondato da un muro. Ci sono preziosi rilievi scolpiti sulla superficie interna ed esterna della parete. Sulla parte esterna della parete nord e del muro sud, dove non ci sono entrate, fregi processionali raffigurano preti, senatori e funzionari, nonché Augusto e gli altri membri della famiglia imperiale. Scene mitologiche decorano la parete che fiancheggia le porte.
I quattro pannelli principali presentano raffigurazioni di importanti figure legate alla città di Roma. Le parti inferiori della parte esterna del muro sono decorate con piante di acanto intagliate, la cui simmetria simboleggia l'armonia della natura. L'interno della parete è decorato con bucrani (teschi di bue) scolpiti, simboleggianti offerte sacrificali, e ghirlande intrecciate con frutta.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, i sedimenti dal fiume Tevere hanno sepolto questo monumento, scolpito dagli artisti di maggior talento del periodo augusteo. I frammenti dell'altare sono stati trovati solo nel XVI secolo durante la costruzione di un palazzo.
I rilievi dell'altare sono andati in pezzi e sono finiti in molti luoghi diversi. Durante il periodo moderno, sono stati trovati sempre più pezzi. Infine, nel 1938 tutti i frammenti sono stati rinvenuti in scavi archeologici o in collezioni da varie parti del mondo e l'altare è stato ricostruito.
Oggi, l'Ara Pacis si trova non nella sua posizione originale, ma nel Museo dell'Ara Pacis, nei pressi del Mausoleo di Augusto.

Vista dall'alto

Ara Pacis augustea

L'altare è stato chiamato come la pace augustea istituita da Augusto, il primo imperatore romano.
Fu commissionato dal Senato nel 13 a.C. e la costruzione fu completata nel 9 a.C. Il monumento celebra il ritorno di Augusto dalle sue campagne militari in Spagna e Gallia.
L'altare, dedicato alla dea della pace, Pax, si trovava nel Campo Marzio, non lontano dalla via Flaminia.

L'altare, fatto in marmo di Carrara, poggia su un podio circondato da un muro. Ci sono preziosi rilievi scolpiti sulla superficie interna ed esterna della parete. Sulla parte esterna della parete nord e del muro sud, dove non ci sono entrate, fregi processionali raffigurano preti, senatori e funzionari, nonché Augusto e gli altri membri della famiglia imperiale. Scene mitologiche decorano la parete che fiancheggia le porte.
I quattro pannelli principali presentano raffigurazioni di importanti figure legate alla città di Roma. Le parti inferiori della parte esterna del muro sono decorate con piante di acanto intagliate, la cui simmetria simboleggia l'armonia della natura. L'interno della parete è decorato con bucrani (teschi di bue) scolpiti, simboleggianti offerte sacrificali, e ghirlande intrecciate con frutta.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, i sedimenti dal fiume Tevere hanno sepolto questo monumento, scolpito dagli artisti di maggior talento del periodo augusteo. I frammenti dell'altare sono stati trovati solo nel XVI secolo durante la costruzione di un palazzo.
I rilievi dell'altare sono andati in pezzi e sono finiti in molti luoghi diversi. Durante il periodo moderno, sono stati trovati sempre più pezzi. Infine, nel 1938 tutti i frammenti sono stati rinvenuti in scavi archeologici o in collezioni da varie parti del mondo e l'altare è stato ricostruito.
Oggi, l'Ara Pacis si trova non nella sua posizione originale, ma nel Museo dell'Ara Pacis, nei pressi del Mausoleo di Augusto.

Narrazione

Ara Pacis augustea

L'altare è stato chiamato come la pace augustea istituita da Augusto, il primo imperatore romano.
Fu commissionato dal Senato nel 13 a.C. e la costruzione fu completata nel 9 a.C. Il monumento celebra il ritorno di Augusto dalle sue campagne militari in Spagna e Gallia.
L'altare, dedicato alla dea della pace, Pax, si trovava nel Campo Marzio, non lontano dalla via Flaminia.

L'altare, fatto in marmo di Carrara, poggia su un podio circondato da un muro. Ci sono preziosi rilievi scolpiti sulla superficie interna ed esterna della parete. Sulla parte esterna della parete nord e del muro sud, dove non ci sono entrate, fregi processionali raffigurano preti, senatori e funzionari, nonché Augusto e gli altri membri della famiglia imperiale. Scene mitologiche decorano la parete che fiancheggia le porte.
I quattro pannelli principali presentano raffigurazioni di importanti figure legate alla città di Roma. Le parti inferiori della parte esterna del muro sono decorate con piante di acanto intagliate, la cui simmetria simboleggia l'armonia della natura. L'interno della parete è decorato con bucrani (teschi di bue) scolpiti, simboleggianti offerte sacrificali, e ghirlande intrecciate con frutta.

Dopo la caduta dell'Impero Romano, i sedimenti dal fiume Tevere hanno sepolto questo monumento, scolpito dagli artisti di maggior talento del periodo augusteo. I frammenti dell'altare sono stati trovati solo nel XVI secolo durante la costruzione di un palazzo.
I rilievi dell'altare sono andati in pezzi e sono finiti in molti luoghi diversi. Durante il periodo moderno, sono stati trovati sempre più pezzi. Infine, nel 1938 tutti i frammenti sono stati rinvenuti in scavi archeologici o in collezioni da varie parti del mondo e l'altare è stato ricostruito.
Oggi, l'Ara Pacis si trova non nella sua posizione originale, ma nel Museo dell'Ara Pacis, nei pressi del Mausoleo di Augusto.

Extra correlati

Il cavallo di Troia

Secondo l´epopea di Omero la città di Troia fu conquistata con l´inganno ideato da Ulisse.

Teotihuacan (IV secolo)

Questa città, maestosa anche nelle sue rovine, fu uno dei più grandi e popolosi...

Tomba di Tutankhamon (XIV secolo A.C.)

Il ritrovamento della tomba del faraone egiziano è stato uno dei più grandi ritrovamenti...

Circo Massimo (Roma)

L'antica arena romana divenne nota per le corse delle bighe che vi si disputavano.

Terme di Caracalla (Roma, III secolo)

Il magnifico complesso termale dell'imperatore romano fu costruito nel III secolo d. C.

Gli antichi Giochi Omlimpici

Impara di più sulle origini degli antichi Giochi Olimpici e la loro riproposizione nei tempi...

Antica casa egizia

La residenza comune dell'antico Egitto consisteva di camere disposte in modo regolare.

Leggendari imperi antichi

Nel corso della storia numerosi imperi leggendari sorsero e soccombettero.

Added to your cart.